Atomic Cars


Al termine della secoda guerra mondiale, per ovvie ma discutibili ragioni, gli ingegneri americani iniziarono a vedere nel nucleare la soluzione a qualsiasi problema. Una delle ipotetiche applicazioni, più popolari tra i ricercatori, fu l'utizzo dell' energia nucleare per i mezzi di trasporto, soprattutto per le automobili.

 
la foto a destra ritrae il modello in scala della Ford Nucleon

A prendere più seriamente la questione fu la Ford, in quegli anni impegnatissima nello sviluppo di concept car, alla ricerca di energie alternative. Frutto del lavoro fu la Ford Nucleon, per lo sviluppo del modello [vedi foto] venne tenuta in considerazione la necessità di isolare il piccolo reattore nucleare con il piombo, dettaglio che appesantì notevolmente la vettura. Venne anche ipotizzato che nelle stazioni di servizio avrebbe avuto luogo il cambio di reattore e che, secondo i calcoli, avrebbe avuto un' autonomia di circa 8.000 km. Fortunatamente il progetto fu abbandonato poco dopo (1958) considerando la difficoltà nello smaltimento delle scorie e del pericolo causato da un banale incidente d'auto, che si sarebbe trasformato in un disastro nucleare.


il video mostra una serie di concept cars basate sull' utilizzo di un motere atomico

Curiosita: il design futustico della Ford Nucleon servì d' ispirazione per le modifiche estetiche apportate alla Delorean DMC-12 per divenare la macchina del tempo in Ritorno al Futuro.

0 commenti :

Posta un commento