GE Yes Man - 1956


immagine e testo tratti da: Life Magazine 28 Maggio 1956

Il dispositivo che gentilmente sta aiutando questa ragazza ad indossare il suo cappotto (sopra) è uno dei robot più sofisticati mai realizzati prima (1956). Le sue braccia meccaniche hanno delle articolazioni sia all'altezza del gomito che del polso e le mani, dotate di tre dita, sono girevoli. Denominato Yes Man, esegue i comandi di un operatore in armoniosa pantomima. Collegati alle mani del operatore si trovano un paio di braccia meccaniche. Quando l'uomo muove le dita, i segnali elettrici attivano dei pistoni idraulici che muovono, in corrispondenza, le dita di Yes Man. Attraverso un sistema di feedback, l'operatore può sentire quello che il robot sta facendo. Yes Man è stato costruito per una finalità molto importante. Attraverso TV, un tecnico seduto a una certa distanza può tranquillamente guidare il Yes Man in un laboratorio atomico. via cyberneticzoo

potrebbe interessarti anche MOMBOT Mark II

0 commenti :

Posta un commento