Geek Girls:Vera Molnár

Vera Molnár
artista digitale ungherese
pioniera dell' arte generativa
naturalizzata francese





Vera Molnár nasce a Budapest nel 1924, ma terminati gli studi di estetica e storia dell'arte si trasferisce in Francia, con il marito Francois (1947). La sua evoluzione stilistica la porta, in modo del tutto naturale, ad abbandonare definitivamente la pittura figurativa, e si dedica con passione e rigore ai temi geometrici. Ama le forme semplici come il quadrato che scompone e rielabora con consapevolezza e gusto. Nel 1960, con Garcia-Rosi Morellet, Francisco Sobrió, Joel Stein, Yvaral e Ferenc Molnar, fonda il Gruppo di Ricerca d’Arte Visuale (GRAV) e nel 1967 l' “Art et informatique” dell’Institut d’Estetique et des Sciences dell’ Art di Parigi. Nel 1968 incomincia a lavorare con il computer, scelta che le permetterà di espandere la sua indagine stilistica all’arte algoritmica, ai processi stocastici e all’animazione.

 
«...procedendo per piccoli passi, 
l’artista cerca l’immagine dei suoi sogni. 
Senza l’aiuto di un computer, è assolutamente impossibile materializzare fedelmente un’immagine che esiste già 
nella sua mente. Questo può sembrare paradossale, 
ma la macchina, additata come fredda e inumana, può aiutare a realizzare i nostri pensieri più soggettivi, irraggiungibili, e profondamente umani»

Vera Molnár