Wonder Woman: la supereroina icona del femminismo

Wonder Woman è un personaggio dei fumetti, creato nel 1941, da William Moulton Marston, fumettista, psicologo e teorico del femminismo. L' idea dell' autore era di dare un simbolo femminile forte in cui le donne potessero riconoscersi.


« Il miglior rimedio per rivalorizzare le qualità delle donne è creare un personaggio femminile con tutta la forza di Superman ed in più il fascino 
di una donna brava e bella. »

William Moulton Marston

Il personaggio debutta sul n° 8 di All Star Comics per poi conquistare in poco tempo ben quattro testate. Nonostanante il successo, i bempensanti non vedono di buon occhio l' avvenente eroina in abiti succinti, ma Wonder Woman resiste e supera con successo perfino la crisi degli anni '50 scatenata dal dr. Wertham, che dichiarò guerra ai fumetti, accusati di immoralità.



Nel 1975 Wonder Woman arriva in TV, interpretata da Lynda Carter.

0 commenti :

Posta un commento