Z1 il computer... fatto in casa

Konrad Zuse (Berlino, 22 giugno 1910 – Hünfeld, 18 dicembre 1995) dopo essersi mantenuto gli studi vendendo i propri quadri di stampo futurista, si è laureato in ingegneria alla Technische Hochschule nel 1935. Ha iniziato a lavorare presso la Henschel, una fabbrica di aerei di Berlino, e come tutti gli ingegneri del passato, Zuse doveva effettuare molti calcoli noiosi a mano. Questo lo ha portato a sognare una macchina che lo aiutasse. Dopo appena un anno, molla il lavoro per dedicarsi a tempo pieno alla progettazione e la costruzione del suo "aiutante" meccatronico. E' quindi il 1936 quando Konrad Zuse, a casa dei genitori, comincia la costruzione di quello che sarà il primo vero computer della storia: lo Z1. Pur riluttanti al progetto, i suoi familiari lo sostengono economicamente, quei soldi saranno gli unici fondi a sua disposizione.

foto dello Z1 in costruzione, nel salotto di casa Zuse

Il risultato fu una macchina programmabile, basata sul sistema binario, dotata di unità di memoria che funzionava ad una velocità di clock generata da un motore elettrico. Le istruzioni venivano immesse tramite un nastro di celluloide perforato, sul quale venivano poi scritte anche i risultati calcolati.




in questa ricostruzione virtuale dello Z1 si può vedere nel dettaglio il funzionamento.

0 commenti :

Posta un commento