Metropolis: il capolavoro di Fritz Lang



Metropolis è un film del 1926, muto e in bianco e nero, diretto da Fritz Lang. universalmente riconosciuto come modello per gran parte del cinema di fantascienza moderno e simbolo dell'espressionismo tedesco. E' ambientato in una metropoli del 2026 [100 anni dopo la produzione] dove la divisione classista è così estremizzata che la città è divisa in una parte alta abitata da ricchi imprenditori e una sotterranea abitata dagli operai. Il film è strutturato come un'opera lirica, diviso in tre parti: prologo, intermezzo e furioso. Freder, il figlio di John Fredersen, proprietario della città, si innamora di Maria che però appartiene alla parte "bassa" della città, tuttavia per amore è disposto a rinunciare a tutto e unirsi agli operai. Quando Fredersen capisce che Freder potrebbe fomentare una rivolta degli operai, fa rapire Maria sostituendola con un robot, ignaro del fatto che lo scienziato Rotwang ha programmato il robot alla rivolta.



Il mediatore tra mente e braccia deve essere il

1 commenti :

LovingDM ha detto...

Inizio ora a rivedermi questo capolavoro!! Grazie Valeria, ottima scelta
Barbara

Posta un commento