Il telaio Bouchon-Falcon

Nel 1725 grazie a Basile Bouchon nasce l'idea di programma inteso come successione di istruzioni preordinate. Bouchon era un tessitore di Lione a cui venne la brillante idea di "programmare" i telai attraverso l'uso delle scede forate. L' anno suguente il suo collaboratore Jean-Baptiste Falcon migliorò la macchina, utilizzando delle sequenze di schede, che semplificarono il cambio di programma della macchina. Come un enorme carillon, il funzionamento si basa sul codice binario, solo che al posto della nota, un sistema di aghi attraversava la stoffa in corrispondenza del foro della scheda perforata, dando vita ad eleboratissimi motivi ornamentali. L' invenzione non ebbe il successo che meritava e fu presto dimenticata, fino al 1801, anno in cui Jacquard la ripropose riscuotendo un notevole successo.

0 commenti :

Posta un commento