la Macchina di Anticitera

il calcolatore meccanico più antico che conosciamo risale al 150-100 a.C. ed è noto come Macchina di Anticitera, dal nome dell' Isola greca dove fu ritrovato all'inizio del '900. E' un meccanismo estremamente sofisticato per l'epoca, originariamente grande 30x15 cm e costituito da 37 ingranaggi, tra ruote dentate, perni e lancette. La macchina è ricoperta da 2.000 caratteri di scrittura che hanno permesso di capirne le straordinarie capacità: riusciva a calcolare il sorgere Sole, le fasi lunari, i moti dei cinque pianeti allora conosciuti, gli equinozi e perfino le date delle Olimpiadi. Il meccanismo riproduceva il rapporto 254:19 necessario a simulare il moto della Luna in rapporto al Sole[la Luna compie 254 rivoluzioni siderali ogni 19 anni solari]. Attualmente la macchina è conservata ad Atene nel museo archeologico nazionale.


simulazione 3D del funzionamento realizzato dall'università di Napoli

0 commenti :

Posta un commento