STORIE DAL FUTURO PASSATO



Laurie Anderson


Per la festa della donna ho deciso di aggiungere un' altra meravigliosa figura femminile alla categoria pink noise, dedicata alle pioniere della musica elettronica. Ho scelto una donna speciale, Laurie Anderson, per me fonte inesauribile d' ispirazione. Adoro la sua bellezza androgina e la sua enorme sensibilità, oltre tutto quello che rappresenta artisticamente. È una menestrella elettronica, protagonista dell' avanguardia newyorkese, una moderna cantastorie con l'energia di una supereroina.

Recentemente è rimasta vedova di Lou Reed, 
ha commosso il mondo con la sua lettera ♥

«Sono sicura che verrà a trovarmi in sogno e sembrerà ancora vivo. E all’improvviso sono qui in piedi da sola incantata e piena di gratitudine. Com’è strano, eccitante e miracoloso che possiamo cambiarci l’un l’altro in modo così profondo, amarci l’un l’altro così tanto attraverso le nostre parole e la musica e le nostre vite reali.» 




Retro Geek Girl is Back!

I lettori che seguono il blog da più tempo sono già abituati ai miei lunghi periodi di stop, a tutti gli altri chiedo scusa. Devo per forza di cosa alternare periodi di scrittura a periodi di assimilazione di contenuti multimediali. Oggi è sabato e mi sento cosmica vi lascio un saluto e il mio programma della serata.


Retro Geek Girl
PS
Da un po' ho iniziato anche a scrivere di una mia incontenibile passione per Beatles, a cui ho dedicato un nuovo blog: There's a Place: I Beatles secondo me. Sto prendendo anche in considerazione l' idea di ricominciare a fare video recensioni, ma non so...che ne pensate?


pic of the week #27




Caro Babbo Natale...




pic of the week #26


General Electric dimostrazione braccia meccaniche
Golden Jubilee, Grand Central Palace di New York 1948

Adoro quando i robot dimostrano le loro abilità tecniche interfacciandosi con la delicatezza femminile. Di queste esibizioni ne ho un' adorabile collezione: Unimate, GEyesman e Mombot. Se ve ne vengono in mente altre... sapete cosa fare!


Luciano De Crescenzo vs. Internet


«Nel Fedro di Platone, Socrate diceva che la scrittura era una minaccia per la cultura perché a un libro non si possono fare domande. 
A Socrate mancava Internet.»


Luciano De Crescenzo sin da piccola mi ha influenzato con il suo approccio ludico alla cultura; ho sempre amato il suo modo di rendere easy anche le riflessioni più profonde. Solo recentemente mi sono soffermata su alcune sue riflessioni riguardanti i media. In particolare mi ha colpito questo video "Internet per tutti" distribuito su VHS nel 1995.


avete visto il video? Allora divertiamoci a confrontare le previsioni con la realtà

1999: 200 milioni di utenti
2008: 600 milioni di utenti
2009: 1 miliardo di utenti
2011: 2 miliardi di utenti

ringrazio hazon61 per questo prezioso contributo video





« Più conosco gli uomini più amo i robot! »